Salta al contenuto principale
IT

News |

Il Welfare

Il WElfare in michelin

In Michelin, le Persone sono sempre al centro. L’attenzione verso le Persone assume diverse forme: dalla Formazione continua  e capillare alle politiche sullo sviluppo professionale dei dipendenti, fino al piano di Welfare aziendale che cerca di riconoscere e rispondere ai loro bisogni.

Cosa intendiamo per “Welfare”?

Il welfare aziendale è l’insieme dei servizi e benefit che l’Azienda mette a disposizione dei dipendenti con l’obiettivo di migliorarne la qualità di vita ed il benessere lavorativo.

In Michelin, le prime forme di welfare aziendale documentate risalgono ad oltre un secolo fa. Non è un caso che oggi il piano welfare abbia una struttura tale da soddisfare i diversi bisogni dei lavoratori: dagli aiuti per la famiglia, all’attenzione per la salute ed il benessere, fino alle diverse forme di sostegno al reddito.

Per comprendere le principali necessità dei dipendenti cui rispondere in modo prioritario, vengono effettuate delle indagini interne.

Com’è strutturato il welfare in Michelin?

Il welfare può essere suddiviso in due macroaree: il People Care e il Sostegno al Reddito.

Il People Care, definito anche come “welfare nobile”, è l’insieme dei servizi che l’Azienda mette a disposizione dei dipendenti. Alcuni di questi sono:

 

L’altra area del welfare è rappresentata dal Sostegno al Reddito, inteso come aiuto concreto per aumentare il potere d’acquisto dei propri dipendenti. Le principali forme di sostegno sono tre:

  1. Assegnazione di pneumatici: in Michelin ogni dipendente, dopo un anno in Azienda, ha diritto all’assegnazione di pneumatici per la prima e la seconda auto ed un’eventuale moto. Ad oggi risulta il benefit più utilizzato tra tutti i dipendenti Michelin;

  2. Convenzioni, accordi con aziende di varia natura per poter usufruire di prezzi agevolati;

  3. Flexible benefit: ogni anno i dipendenti possono costituire un credito welfare da poter utilizzare su numerose offerte, sconti e rimborsi in servizi che vanno dalla famiglia, al tempo libero.

 

Perché è importante un buon piano welfare?

Oltre ai vantaggi in termini economici, un buon piano welfare migliora la qualità della vita dei lavoratori. Il prendersi cura dei dipendenti arricchisce la relazione azienda-lavoratore, aumentandone così il senso di appartenenza.

Le sfide da affrontare

In Michelin, la popolazione, composta da circa 3.800 dipendenti, è eterogenea sotto diversi punti di vista: ad esempio, genere (Uomini: 84%; Donne: 16%); età media (Media: 46 anni); occupazione (White collars: 25%; Blue collars: 75%) ; ecc. Per questo motivo è importante mirare le azioni di welfare tenendo in considerazione i diversi bisogni di ciascuno.

Inoltre, una delle principali sfide future sarà quella di ottimizzare i servizi welfare a sostegno dei dipendenti e delle loro famiglie, al fine di restare sempre al passo con le esigenze che potranno incontrare.

In foto: Maurizio TOSI; Responsabile Welfare & Benefit
Welfare

 

Privacy sui cookie

Per guardare questo video Youtube: Accetta tutti gli scopi relativi a Youtube (considera di accettare tutti tranne la geolocalizzazione) + Accetta partner Youtube


Preferenze dei cookie