Salta al contenuto principale
IT

News |

L'Energy Manager

L'eNergy MANAGER in michelin

"Contribuisco ogni giorno a raggiungere la Carbon Neutrality dei nostri stabilimenti italiani"

Ridurre. Riutilizzare. Riciclare. Rinnovare.

Sono questi i pilastri su cui Michelin basa la propria strategia di sostenibilità, definita delle “4R”, anche in ambito energetico. Nensy Natalino, Energy Manager di Michelin Italiana (nella foto sotto), lavora insieme al Team Energia per ridurre i consumi energetici dei siti, applicando le “buone pratiche” e realizzando progetti innovativi basati sulla strategia delle “4R”. Il suo compito principale è contribuire alla lotta al cambiamento climatico, designando una roadmap per la riduzione delle emissioni di CO2 nel processo di fabbricazione dei nostri pneumatici, riducendo i consumi e utilizzando energia rinnovabile.

I protagonisti e le azioni di Michelin in termini di efficienza energetica

L’attenzione al cambiamento climatico e alla riduzione delle emissioni sta acquisendo un’importanza sempre maggiore e Michelin, grazie al lavoro di professionisti come Nensy, specializzati in ambito energetico ed ambientale, si impegna per innovare prodotti e processi. In questo Nensy non è da sola ma è parte di un network, formato da esperti di energia di stabilimenti Michelin in tutto il mondo che si incontrano regolarmente per condividere buone pratiche e nuove idee. Vengono anche condivisi i risultati ottenuti (ad esempio, quanta energia viene utilizzata in un determinato Paese per produrre un pneumatico) per fare confronti e stimolare il miglioramento continuo.

Inoltre, Nensy collabora strettamente con colleghi, ingegneri energetici e tecnici, che si trovano proprio negli stabilimenti, chiamati APES (Animatori Performance Energetica Sito). Essendo sul posto, gli APES hanno una chiara visione dei consumi energetici per la fabbricazione dei pneumatici e sono in constante contatto con l’Energy Manager, che:

Accanto alle buone pratiche comportamentali che possono essere facilmente messe in atto (ad esempio, spegnere la luce quando si esce da una stanza), ci sono buone pratiche tecniche e gestionali per la conduzione degli impianti e progetti più complessi, per cui possono essere necessari diversi anni, considerando sia la progettazione che la realizzazione degli stessi. Si tratta dei progetti di efficienza energetica: cambiare alcuni macchinari installando tecnologie più efficienti, ottimizzare alcuni processi riutilizzando il calore di scarto, ecc.

Le sfide dell’Energy Manager

Gli obiettivi

La “All Sustainable Strategy” proposta a livello Gruppo è la base per quella di Michelin Italiana: tra pochi decenni, in Michelin, tutto sarà sostenibile. In questo processo di transizione energetica, vengono posti degli obiettivi ambiziosi per il 2050. La roadmap per la decarbonizzazione, cioè il percorso dettagliato di azioni, prevede, però, delle tappe intermedie al 2030 e al 2040, per monitorare i progressi e valutare l’andamento degli interventi che, se necessario, possono essere rivisti.

In particolare, gli obiettivi posti da Michelin sono i seguenti:

Energy Manager_Grafico

 

Per concludere, quali sono gli aspetti più soddisfacenti di questo mestiere?

Sicuramente sapere di avere un ruolo attivo nella lotta al cambiamento climatico: ciascuno di noi può dare un piccolo contributo per le generazioni future e per il mondo che le accoglierà. Accanto a ciò, racconta Nensy, “il bello del mio mestiere è collaborare con le persone, continuare ad imparare dal punto di vista tecnico e personale da colleghi con un gran bagaglio di esperienza e spingersi insieme oltre, abbracciando soluzioni innovative, difficili e sfidanti.  Per me, è fonte di soddisfazione porsi come esempio per le altre persone, colleghi nell’ambito lavorativo, ma anche amici e familiari nella sfera privata, ispirando al cambiamento delle proprie abitudini".

"Ogni giorno ciò che mi spinge a lavorare al meglio è la passione per questo mestiere!”, Nensy Natalino
Energy Manager_Nensy Natalino
Privacy sui cookie

Per guardare questo video Youtube: Accetta tutti gli scopi relativi a Youtube (considera di accettare tutti tranne la geolocalizzazione) + Accetta partner Youtube


Preferenze dei cookie